Il distacco – Miniracconto

Guttuso - Isole bianche Immagine presa da qui

Guttuso – Isole bianche
Immagine presa da qui

 

Che bello l’amore, amore mio, che cosa straordinaria e potente! E come sono fortunata io che posso ancora avvolgermi tra queste lenzuola bianche e ritrovare un po’ del tuo passaggio. Si fanno gesti puerili, a volte, quando non si può più contenere nulla, quando ciò che si sente, anche il dolore del distacco, è così tanto che le nostre cellule hanno bocca, e occhi, e fiato di chi si ama. E allora si raccattano pegni, si conservano cimeli, si annusa, si lecca, si tocca, tutti i sensi coinvolti e complici nel ricordare. E, chissà perché, non mi sembra disdicevole neanche l’essere puerile.

Annunci

One thought on “Il distacco – Miniracconto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...