Retroscena – Vita da scrittrice. Cominciare un nuovo romanzo.

In genere io scrivo di getto. Così, come quando mangio. Mi tuffo nella storia e me la godo scrivendola. Quando mangio in questo modo i risultati sono disastrosi. I pentimenti sono tutti contenuti nelle diete che seguono queste mie compulsività.  Quando scrivo invece son soddisfazioni.

Scrivere di getto implica una serie di scelte immediate. La trama deve essere ben presente, sempre, e i personaggi devono essere molto delineati. Le ricerche storiche, se necessarie, si fanno in corsa e si rilegge di continuo e dal principio tutto quanto si è già scritto, per evitare incoerenze, sbalzi temporali, errori narrativi. Sono questi i casi in cui io non dormo. Scrivo di continuo, per non perdere il filo, perché, diciamolo, rileggere tutto ogni volta è davvero palloso. Ma si deve, eh sì. Ovviamente, alla fine, comincia il lavoro vero (sì perché mentre si scrive ci si diverte, diciamolo ): la correzione della bozza e l’editing. Il primo lo faccio sempre io, perché mi vergognerei profondamente di affidare un testo sgrammaticato e illeggibile a un editor “terzo”. Figuriamoci a un editore. Io faccio la scrematura e, a volte, butto tutto nel cestino. Sono un editor terribilmente severo.

Ora ho terminato il mio nuovo lavoro. Stavolta non ho scritto di getto. Forse perché non c’è autobiografia nel testo (quando cominciamo a scrivere ci mettiamo sempre un po’ di noi), forse perché man mano che si scrivono romanzi tendiamo ad allontanarci dagli schemi noti e seguiamo altre derive, anche fantasiose, decisamente creative, che è quello che uno scrittore deve fare.
Ecco, stavolta il mio romanzo è cominciato con una trama che mi si è affacciata alla mente e che ho riassunto in una sorta di “canovaccio”.

CANOVACCIO

Poi mi sono dedicata alle ricerche storiche, alle interviste, e il lavoro è stato importante, perché quando la fonte è viva, reale, bisogna fare attenzione ai dettagli.

RICERCHE_STORICHE

Poi ho cominciato a scrivere. Ho scritto il titolo, ho scelto un brano che  rappresentasse la storia, ho chiuso per un attimo gli occhi per ascoltare le voci arrivare, dentro di me. E con loro è arrivata la storia.

ANNINA_INIZIO

Il seguito alla prossima puntata.

Annunci

One thought on “Retroscena – Vita da scrittrice. Cominciare un nuovo romanzo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...