Lo sguardo vigile di Dio – #10 episodio

 by Luca Lunati

by Luca Lunati

Il giornalista aveva inseguito Salemi fino all’ingresso della caserma, lo aveva visto entrare e poi uscire, quasi subito, seguito da altre due persone, una delle quali pareva senz’altro un prete. Li vide prendere direzioni diverse, il primo a piedi, verso il centro, gli altri due, dopo un primo momento di esitazione – almeno questo pareva da lontano – salirono su una Mini decappottabile e partirono verso la provinciale. Decise di seguire loro. L’istinto del cronista gli disse che quella era la scelta giusta.

Al lago Michela era in fibrillazione. Camminava su e giù sulla riva, gli occhi costantemente incollati al cellulare. – Si può sapere che hai? – Marta era ancora concentrata su ciò che aveva fatto quella mattina, e solo in quel momento si era accorta dell’inquietudine di sua figlia. – Mamma, sono preoccupata. Non so se posso dirti…
– Sono tua madre, a me puoi dire tutto. Problemi di cuore? – Michela si avvicinò con fare circospetto.
– Sssttt… Pare che sia successo qualcosa di grosso a Palazzo Vincisguerra. Un’esplosione, forse la mafia. Speriamo solo che non ci sia scappato il morto…
Marta pensò alla busta che aveva trafugato. “Oh mio Dio! Non avrò mica sottratto una prova?”
Lo scambio di battute, seppur a mezza voce, non sfuggì ai due cosiddetti turisti che stazionavano nei pressi. Fu subito chiaro cosa intendesse poco prima il loro collega e, stavolta, non avevano alcuna intenzione di lasciar perdere. Digitarono frettolosamente qualcosa sugli smartphone, scattarono alcune fotografie e si diressero velocemente verso il parcheggio.

Il Maresciallo Calì premeva sull’acceleratore. “Cosa mi è sfuggito?” si chiedeva, sempre più preoccupato man mano che si avvicinava alla Procura.
– Dai Lele, stai tranquillo. Te lo leggo in faccia a cosa stai pensando. – Don Giulio cercava di tranquillizzare l’amico, ma in fondo era preoccupato anche lui. Qualcosa stava accadendo e loro due non avevano avuto ancora il tempo di fare mente locale.
– Va bene. Analizziamo i fatti. Cosa abbiamo noi? Una donna forse scomparsa, una lettera forse mai esistita e un biglietto con un messaggio in codice. Quale esplosione, quale mafia? – Il Maresciallo stava urlando…
– Non so che dire. Ma vedrai che si tratta solo di una montatura giornalistica.
– Aspettiamo di sentire Salemi. Non può essere accaduto tutto dopo che ci siamo allontanati dal palazzo. E poi avremmo sentito l’esplosione!

vignetta_04(Continua…)

2 thoughts on “Lo sguardo vigile di Dio – #10 episodio

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...