LA VITA, UNA GRAN BOTTA DI CULO.

meglio-vedere-il-bicchiere-mezzo-pieno-o-mezzo-vuoto

La vita è solo una gran botta di culo. Per questo potrebbe sembrare assolutamente inutile arrabattarsi per qualunque cosa, prevenire, informarsi, allenarsi, trascorrere il proprio tempo a preoccuparsi di un futuro ipotetico. Ecco, di tutto ciò che ho appena detto solo l’ultimo concetto, a mio avviso, è vero: preoccuparsi è un inutile spreco di tempo, tempo che non è misurabile per cui è preziosissimo. Ciò che invece bisognerebbe fare, sempre, è occuparsi di sé, preservarsi per ciò che potrebbe accadere in qualunque momento. Pianificare, anche questo è esercizio inutile, se si accetta l’assunto che la vita sia una gran botta di culo.

Ma allora, direte voi, stai affermando che non siamo arbitri e padroni del nostro destino? Oh, certo che lo siamo, nella misura in cui siamo capaci di affinare gli strumenti per affrontarlo e operare, al momento opportuno, delle scelte. Quello che accadrà poi è imponderabile, è il futuro, è la concatenazione di miriadi di eventi, coincidenze, visioni che non riguardano solo noi, ma l’Universo intero. La teoria della farfalla mi è sempre piaciuta molto, e non perché mi spinga a stare attenta a ciò che faccio perché, da qualche parte, potrebbe scatenarsi uno tsunami. No. Mi piace perché mi rende irresponsabile, o meglio non-responsabile in quanto impossibilitata a modificare alcunché non sia la mia sola esistenza. E forse neanche quella, visto che da qualche parte l’evento di qualcun altro potrebbe averla condizionata. Effetto farfalla. Nulla possiamo in tal senso, quindi non siamo responsabili.

La gran botta di culo dipende, probabilmente, da quell’evento condizionante che non conosceremo mai, e dovremo farcene una ragione. Badate bene, il mio discorso non ha nulla a che fare con il “bene cosmico” o con gli interessi planetari. Siamo piccole cose al confronto e certo, se ci unissimo in una coscienza collettiva potremmo realmente stravolgere tutto, creare flussi benefici per l’umanità intera, ma questa utopia è quello che è, immensa, non misurabile, non verificabile nell’immediato. Noi possiamo solo cominciare dalle nostre piccole vite che, come ho detto, sono la somma di tante grandi botte di culo. Quindi soffermiamoci su di noi, cominciamo da questa consapevolezza.

Può essere devastante venire a sapere di essere malati seriamente, ad esempio. La gran botta di culo sarà scoprire di averlo saputo in tempo e di potere, quindi, affrontare la faccenda con buon esito. Può essere scoraggiante sapere di aver superato lo scritto di un concorso ma di avere gli orali dopo sei mesi. La gran botta di culo sarà rendersi conto di avere sei mesi di tempo per prepararsi a dovere. Può essere deprimente lasciare la sicurezza di un lavoro che garantiva uno stipendio ogni mese, per causa di forza maggiore. La gran botta di culo sarà avere l’opportunità di ricominciare a fare quel mestiere, quell’unico mestiere che ci ha sempre resi felici, opportunità che non avremmo avuto se impegnati a fare altro.

Sembrano le montagne russe, vero? Un’altalena di eventi ed emozioni apparentemente senza collegamento alcuno e di cui non si ha il controllo, e immagino già gli sturbi mentali di chi invece ha l’assoluta certezza di essere sempre artefice del proprio destino. Eppure, se non avessimo imparato in passato ad affinare gli strumenti in dotazione, se non avessimo compreso che nulla accade per caso, se non avessimo allenato i sensi a riconoscere le sorprese della vita, se non avessimo accettato l’assioma che un bicchiere mezzo vuoto sia necessariamente anche mezzo pieno, senza tutto questo il futuro ci passerebbe accanto e noi, accecati dalla preoccupazione e dalla mania di controllo, non ce ne accorgeremmo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...