In primavera a Roma torna #LibriCome e io lo racconto così

Mi sono presa una pausa. Una pausa dalle narrazioni pesanti, una pausa dalle mie paure e dal malessere e sono tornata ad occuparmi, per qualche giorno, di ciò che più amo: i libri. E per fortuna Roma ci regala ogni tot cose belle. Libri Come è una rassegna letteraria diversa dalle solite fiere del libro, saloni e robe simili: in quei casi protagonisti sono gli editori coi loro prodotti, in quei casi si vende e si compra un oggetto del desiderio. A #LibriCome protagonisti sono gli autori con le loro storie, sono i percorsi letterari, i pensieri, le idee. Non è un caso se difficilmente si trovano banchetti per la vendita fuori dai luoghi in cui si svolgono gli eventi. C’è una libreria lì vicino (la manifestazione si svolge all’Auditorium), i lettori possono comprarli lì i libri.

Il tema di quest’anno è stato Confini: reali, metaforici, fisici, di pensiero. Un tema straordinario e attualissimo, e il primo confine che ho voluto affrontare e col quale mi sono voluta confrontare è stato quello del rapporto padre-figlia. Io che tanto ne ho scritto, con quel padre quasi onnipresente nei mie libri, ho voluto incontrare altre tre scrittrici che, col loro linguaggio e il loro stile narrativo, hanno raccontato il loro punto di vista.

Teresa Ciabatti, Carmen Pellegrino e Anna Giurickovic Dato sono le prime tre ospiti del mio resoconto su #LibriCome, resoconto che, come sempre, viene pubblicato su Art a Part of Cult(ure).

Buona lettura!

Libri Come #2. Tre scrittrici raccontano tre rapporti padre-figlia e tre diverse violenze.

Libri Come 2017 per me è cominciato dall’incontro con tre splendide scrittrici: Teresa Ciabatti, Carmen Pellegrino e Anna Giurickovic Dato. Al di là della curiosità comprensibile di vedere nella vita reale tre “amiche virtuali”, ciò che mi ha spinta a partecipare a tre eventi consecutivi – con tanto di slalom tra le persone e corse da una sala all’altra – è stato il desiderio di conoscere il loro linguaggio e la loro cifra stilistica.

Non avevo idea di quali storie avrei incontrato (avevo letto notizie solo su La più amata e mi ero volutamente fermata lì, per non farmi influenzare) e sono stata davvero colpita dal fatto che, in tutte e tre le narrazioni, si affronta il rapporto padre/figlia. Ma non solo. In tutti i libri si raccontano tre diverse violenze[Continua a leggere…]

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...