A #TempodiLibri con Missiroli e Buzzati, tra sentimento e fortezze.

L’avevo detto che a Tempo di Libri ho incontrato gente bellissima. Marco Missiroli mi ha incantata con un reading/ricordo/racconto su Dino Buzzati davvero emozionante.

Ci ho messo un po’ a scrivere l’articolo pubblicato da Art a Part of Cult(ure) e infatti è uscito solo ieri, a Fiera ormai digerita… Ci ho messo un po’ perché le parole hanno dovuto sedimentare. Se Buzzati ha lasciato un segno profondo in Marco Missiroli, in me quei due insieme hanno scavato una trincea. E l’immagine della trincea ci sta proprio bene, a proposito di frontiere, di coraggio per superare le barriere, di sentimenti che ribollono.

Ho pensato che da un anno a questa parte mi sono barricata dietro il mio dolore, l’ho usato come scudo, mi sono arginata in un fosso, forse per paura di affrontare… cosa? Ascoltare la storia binaria di Missiroli e Buzzati, l’analisi profonda di come, perché, quando a un certo punto si comincia a raccontare, a raccontarsi, è stato per me come squarciare un velo, con la testa e con il cuore.

L’articolo che ho scritto è strano, secondo me, quasi disarticolato, un flusso di parole che seguono un flusso di pensieri, proprio come Missiroli ci ha proposto la storia che ci ha raccontato. Leggetelo così, senza soffermarvi troppo sul significato, lasciatevi trasportare dai sensi e provate a immaginare di essere lì, davanti a questo ragazzo altissimo e con la cravatta, che si siede e…

A Tempo di Libri ho incontrato Marco Missiroli e Dino Buzzati

Facciamo un gioco: facciamo che io non conosco Marco Missiroli e che non so quasi nulla di Dino Buzzati. E facciamo anche che a Tempo di Libri mi capiti di incontrarli entrambi. Ora i più accorti diranno come fai a incontrare Dino Buzzati se è morto tanto tempo fa? Eppure vi assicuro che, io che di Buzzati so poco, ho davvero l’impressione che sia qui, in questa sala gremita di Milano Fiera City, a raccontarsi con la voce di Missiroli.

Lo noto subito questo ragazzo altissimo, che abbraccia le persone, che ci saluta come fossimo vecchi amici che si incontrano a una festa. [Continua a leggere…]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.