Se adotti una casa editrice #3

Continuano le pillole di saggezza scrittoria di me medesima. Il medico ha ordinato di prenderle con una certa continuità, affinché l’effetto benefico non vada perduto. Per fortuna che DuDag conosce bene la posologia… Io, con tutta questa saggezza, comincio a farmi paura da sola.

P.S. L’autorefernzialità in questo post NON è puramente casuale.

pillole_3

Annunci

Se adotti una casa editrice #2

Secondo me dovrei imparare a stare zitta. Ma quando si parla di scrittura proprio non ci riesco. E quando poi mi tocca leggere di tutto mi sento autorizzata a esprimermi. Lo faccio anche quando leggo le cose scritte da me… quindi tanta saggezza meglio appuntarla da qualche parte, non si sa mai dovesse tornare utile (posso sempre perdere la memoria). Per fortuna ci ha pensato DuDag che, come una litania, periodicamente mi ricorda ciò che in separata sede ho confessato. E allora beccatevi questa pillola di saggezza scrittoria, e non sperate che sia l’ultima! pillole_2

Se adotti una casa editrice…

Qualche giorno fa, per “Adotta una Casa Editrice” ho parlato di DuDag, a very social CE. Ne ho parlato qui quindi non fatemi ripetere tutto. Ma, miei cari lettori e scrittori, se si adotta una CE si possono correre dei rischi non preventivati.

Quindi loro hanno prontamente risposto con questa cosa qui, dalla quale mi dissocio, perché avevo bevuto, perché non sono affidabile, perché… beh, adesso mica vi devo svelare proprio tutto, no?

pillola Pare che di queste pillole ne abbiano diverse, sicuramente estorte. Le utilizzeranno per ricattarmi, forse. Perché, lo ribadisco, IO NON SONO SAGGIA.